Bambini e adolescenti scomparsi: strategie di intervento

Il 25 maggio ricorre la Giornata Internazionale per i bambini scomparsi. Nella sola Unione Europea sono diciannove i Paesi, Italia compresa, che fanno parte di Missing Children Europe, la Federazione che rappresenta 28 ONG attive in 19 Stati membri e in Svizzera. Ognuno scende in campo con iniziative diverse per celebrare il Missing Children’s Day.

Telefono Azzurro organizza in questa data un evento al Senato della Repubblica, alla presenza delle Istituzioni, coinvolgendo anche una rappresentanza di studenti.

L’incontro, dal titolo ”Bambini e adolescenti scomparsi: strategie di intervento in una prospettiva europea”, vuole non solo
ricordare tutti quei volti di bambini di cui si sono perse le tracce e dare nuovo impulso alla ricerca ma anche creare un confronto tra Istituzioni, Forze dell’Ordine, Associazioni, esperti del settore, sulle strategie da mettere in campo per prevenire e contrastare il fenomeno della scomparsa di bambini e adolescenti.

Una rappresentanza studentesca presenterà i lavori effettuati durante i laboratori sulla tematica della scomparsa che Telefono Azzurro ha organizzato nelle scuole. I ragazzi potranno poi porre delle domande agli esperti della materia presenti.

Nel corso dell’incontro verrà presentata la pubblicazione ”Quando un Figlio scompare. Guida per le Famiglie 2012”, a uso di genitori, bambini, educatori e insegnanti per capire le diverse tipologie di scomparsa di bambini, conoscere la normativa giuridica in materia e offrire utili consigli sulle abitudini da seguire per prevenire la scomparsa di un bambino.

Verrà poi presentata la nuova campagna di comunicazione della linea europea per i bambini scomparsi 116.000, attiva in 16 Paesi membri di Missing Children Europe e gestita in Italia da Telefono Azzurro per conto del Ministero dell’Interno. Dalla sua attivazione, nel 2009, il Servizio ha gestito 668 segnalazioni relative a scomparse, ritrovamenti, avvistamenti e aggiornamenti su casi di minorenni scomparsi. A queste devono essere aggiunte le numerose chiamate nelle quali il 116.000 ha offerto supporto emotivo.

Infine, sarà presentata una nuova piattaforma di ricerca che Google ha messo a disposizione di Telefono Azzurro per la ricerca di bambini scomparsi, il Google Search Appliance (GSA).

 

 

Scarica il programma della giornata

L’impegno di Telefono Azzurro per i bambini scomparsi

Una giornata per non dimenticare i bambini scomparsi nel mondo, ma anche per infondere speranza ed esprimere solidarietà ai loro genitori: in occasione della Giornata internazionale per i bambini scomparsi, Telefono Azzurro sarà nelle principali piazze italiane.

Per informare e sensibilizzare su un tema che ha assunto dimensioni preoccupanti ma che ancora troppo spesso viene dimenticato, vi aspettiamo numerosi.

I volontari di Telefono Azzurro saranno presenti con una postazione informativa sulle attività che l’associazione svolge da 25° anni in difesa di bambini e adolescenti e sulla Linea 116000, dedicato a chiunque voglia segnalare una situazione di scomparsa di un bambino o adolescente italiano o straniero.

Momenti di svago e attività ludiche anche per i bambini che potranno così conoscere meglio l’Associazione e la Linea 116-000.

Bambini e adolescenti scomparsi: l’impegno di Telefono Azzurro

Venerdì 25 maggio, in occasione della Giornata Internazionale per i bambini scomparsi, Telefono Azzurro promuove l’incontro “Bambini e adolescenti scomparsi: strategie di intervento in una prospettiva europea”, con l’intento di riflettere sul fenomeno e di illustrare ciò che si sta facendo e ciò che ancora
resta da fare. Istituzioni, esperti, operatori del settore della scomparsa dei minori e una rappresentanza studentesca parteciperanno all’evento che si terrà
venerdì 25 maggio a Roma, al Senato.

Dal 2009 Telefono Azzurro è impegnato in prima linea nella gestione di situazioni di emergenza che riguardano la scomparsa di minori attraverso la gestione del numero europeo 116.000 Linea telefonica diretta per i minori scomparsi, affidato all’Associazione dal Ministero dell’Interno. In tre anni la linea ha accolto 30.020 chiamate, 273 delle quali si sono configurate come segnalazioni relative a casi di scomparsa.

Secondo i dati diffusi dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, in Italia, nel solo 2011, sono scomparsi 1.164 minori.
In soli quattro mesi invece, da gennaio ad aprile 2012, si sono registrati 439 casi. Dati che invitano a una inevitabile riflessione sul fenomeno.

Telefono Azzurro contro la pedofilia tutto l’anno

Raccontare il fenomeno della pedofilia e la sue reali dimensioni. Fare luce sullo spettro dei rischi al quale è esposto ogni minore. Illustrare le forze che Telefono Azzurro ogni giorno mette in campo per combattere la pedofilia e ogni forma di violenza. Con questi obiettivi l’Associazione, in occasione della IV Giornata Nazionale contro la pedofilia e la pedopornografia, organizza l’incontro dal titolo «Contro la pedofilia tutto l’anno: numeri ed esperienze. Telefono Azzurro e le istituzioni: uniti per fare» che si terrà venerdì 4 maggio, dalle 10:30 alle 13:30, presso l’IIS Tommaso Salvini, via T. Salvini n. 20 a Roma.

 

Nel corso dell’evento che vedrà la presenza di studenti, docenti, genitori, istituzioni e operatori dell’informazione, Telefono Azzurro illustrerà ciò che si sta facendo e ciò che resta ancora da fare per contrastare il fenomeno. Da 25 anni l’Associazione è dalla parte dei bambini ogni giorno con un impegno sul campo: quotidianamente aiutando i più piccoli con azioni concrete, la stessa concretezza che l’Associazione chiede alle Istituzioni, affinché l’impegno nella lotta contro la pedofilia sia la priorità di tutti.

Alla presenza di circa ottanta studenti, di genitori, docenti e personale scolastico, si affronterà il tema della pedofilia e della pedopornografia da diversi punti di vista. Dopo i saluti della dirigente scolastica dell’Istituto, Livia Brienza, il prof. Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro, presenterà le attività che ogni giorno Telefono Azzurro mette in campo a tutela dei diritti dei minori, con un approfondimento su come affrontare il fenomeno della pedofilia da un punto di vista scientifico, sia per la vittima che per l’autore.

Il ruolo che i media giocano nel trattare l’argomento delicato della violenza sui minori sarà da Paolo Calabrese della trasmissione Le Iene che interverrà a commento di un video-denuncia con le ultime inchieste sulla pedofilia realizzate dalla trasmissione televisiva.

Sul tema de “Le indagini della Procura nei casi di pedofilia: chi sono gli autori di reato e in quali contesti agiscono?” interverrà il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, Fulvio Filocamo. Mentre il Capitano Luigi Mancuso, Comandante IV Sezione Nucleo Investigativo Carabinieri di Roma, risponderà alla domanda “È possibile tracciare un profilo degli autori di reato? L’esperienza del Nucleo Investigativo”. Maria Carla Bocchino, direttore della Divisione anticrimine del Ministero dell’Interno, servizio Centrale Operativo, avrà il compito invece di tracciare un profilo degli autori di reato. Il punto di vista dell’Istruzione sarà illustrato da Antonio Cutolo, dirigente MIUR, che affronterà il tema “Prevenzione e scuola: attività del Miur per prevenire e contrastare il fenomeno”. A moderare l’incontro interverrà Marida Lombardo Pijola, giornalista de “Il Messaggero”.

La giornata vuole essere anche e soprattutto un momento di informazione rivolto ai più giovani: al centro dell’evento ci saranno infatti gli studenti che interverranno a porre domande agli esperti presenti nel corso di un dibattito moderato da Ruggero Pasquarelli, volto noto ai più giovani, conduttore di Social King 2.0.

Nel corso della giornata verrà diffusa, inoltre, l’ultima pubblicazione scientifica del Telefono Azzurro sul tema della pedofilia, con la presentazione del volume dal titolo “Pedofilia: Cos’è e come ci si può proteggere. Per genitori ed insegnanti” che va ad aggiungersi alla collana dei “Quaderni” che l’Associazione pubblica periodicamente a uso di educatori, famiglie e giovani.

 

Programma

Un appello a non restare indifferenti

Milioni di bambini nel mondo vedono i loro diritti calpestati. Ogni giorno. Bambini che scompaiono,  che sono abusati o sfruttati sessualmente.
Per questo Telefono Azzurro insieme a ICMEC, l’International Centre for Missing and Exploited Children,lancia un appello a non restare indifferenti e fermare la violenza.

SOS Il Telefono Azzurro Onlus insieme all’International Centre for Missing & Exploited Children (ICMEC), ed in collaborazione con l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e l’americana Mayo Clinic si è dato appuntamento a Roma, presso il Senato della Repubblica, domani giovedi 3 novembre con il Forum Internazionale “The World s children and the Abuse of Their Rights“.
L’incontro vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e i leader mondiali della politica e della società sui temi dei diritti dell’infanzia, progettando nuove strategie d’intervento globale per contrastare gli abusi sui minori, fenomeno in continua crescita in tutto il mondo.
A 20 anni dalla ratifica della Convenzione sui diritti del Fanciullo, l’incontro rappresenta una importante occasione per riunire attorno ad un tavolo le istituzioni politiche, i soggetti privati e la società civile ed elaborare una nuova strategia contro gli abusi all’infanzia.

 Programma 3 Novembre

 

Pagina 3 di 712345...Ultima »